Home News news_destra Acquistare dal costruttore

Come acquistare con sicurezza un immobile da un costruttore!? Quando si acquista direttamente dal costruttore un immobile ancora in costruzione ha una serie di tutele:  si tratta del decreto legislativo del 20 giugno 2005 n.122.

Questa normativa si è resa necessaria proprio in seguito alle migliaia di truffe ai danni di cittadini rimasti

 

senza soldi e senza casa perché il costruttore è fallito e per evitare i questi casi di compratori, che sono diventati creditori e sono rimasti "coinvolti" nella rete delle procedure fallimentari. La fideiussioneè la più importante fra le tutele introdotte ed è obbligatoria per legge. Il costruttore è, infatti, obbligato a versare una garanzia fideiussoria a tutela dei soldi incassati (anticipi, caparre) fino al trasferimento della proprietà dell'immobile.

Ma solo un'impresa su tre rilascia una regolare fideiussione a tutela dell'acquirente!

Cosa si deve fare in questi casi?

Il costruttore è obbligato entro la redazione del compromesso a versare la fideiussione (o bancaria, o assicurativa): non bisogna mai firmare un preliminare di compravendita in cui mancano gli estremi della fideiussione! Bisogna richiederla al costruttore e solo esclusivamente dopo aver ricevuto tutta la regolare documentazione si potrà continuare nel percorso di acquisto dell'abitazione.

In caso di fallimento dell'impresa o situazioni di crisi, l'acquirente – solo se in possesso di fideiussione - potrà richiedere l'annullamento del contratto e ottenere il rimborso dell'intero importo versato con interessi.

Alcune indicazioni utili che l'acquirente deve tenere a mente:

1. Ricorda che la fideiussione si applica solo in fase di realizzazione dell'immobile.

2. Ricorda che la fideiussione "opera" solo dopo una richiesta scritta dell'acquirente, accompagnata dalla documentazione delle somme versate, e inviata direttamente via raccomandata al fideiussore.

3. Ricorda che l'impresa deve pagare l'importo dovuto entro trenta giorni dal giorno di ricevimento della richiesta dell'acquirente.

In caso di mancata polizza fideiussoria:

Nel caso in cui l'impresa costruttrice tralasci di versare la fideiussione si può ricorrere alla sanzione della nullità del contratto. La sanzione deve essere richiesta sempre ed esclusivamente dall'acquirente.

Si può applicare anche in caso di anomalie nella fideiussione rispetto a quanto prescrive la legge, come ad esempio in caso di polizza che copre solo per parte delle somme versate.